giovedì 2 dicembre 2010

Il minuetto minuetta, il fuoco scoppietta, la sedia a dondolo dondola, la pentola fischia, la cena è in dirittura d'arrivo.
E' lo stereo che fa minuettare il minuetto e sono io che faccio dondolare la sedia mentre osservo le fiamme lambire un ciocco di legno: non va bene, come l'ho messo, devo spostarlo. Daphne con febbre è invece intenta a spostare il mouse qui e là, sullo schermo del picì, per raccogliere la verdura. Virtuale.
"Quando sei su facebook fammi vedere un certo Ivan Romagnoli" le dico
"E chi sarebbe?"
"Un nipote di Iacoponi"
"E a te checacchiotenefrega dei fatti dei nipoti dei tuoi amici?"
"Non mi frega dei fatti, voglio solo dare un'occhiata, su invito di suo nonno"
"E perchè devi dare un'occhiata?"
"Uuuuhhh! Perchè dice che è carino, con gli occhi verdi"
"Ah, è un maschio?"
"....."
"Potevi dirlo subito, avevo capito che era una femmina. Andiamoci subito"

8 commenti:

  1. Beh, lo hai visto?
    Occhi verdi, come sua nonna, ciglia e sopracciglia come sua nonna.
    È un musicista, un artista insomma, come da DNA; un toro come segno zodiacale con tutte le contraddizioni dei tori (anche sua zia Stefi lo è), ma la bellezza, che non stona in un uomo, non è la sua qualità migliore.
    Mio nipote ASCOLTA.
    Mi chiede una cosa ed ascolta la risposta attentamente; non me l'ha chiesta ed io mi permetto di dirgli qualcosa, di dargli qualche consiglio e lui "mi ascolta attentamente", con interesse, come di chi vuole apprendere e di chi si fida -che bello Silvia- della persona che gli sta parlando.
    Capita anche agli altri miei nipoti, in particolare a Cristina, anche ad Alessandro capita di starmi ad ascoltare attentamente.
    I casi sono due: o sono un affabulatore, oppure le mie tesi e le mie teorie sono convincenti con i giovani.
    Forse perché io mi sento giovane come loro.
    Che ha detto Daphne?

    RispondiElimina
  2. ce ne sono centomila, su facebook, che si chiamano come tuo nipote, perciò abbiamo bisogno di qualche elemento in più per identificarlo.
    tipo come è la foto del profilo, se da solo in primo piano, se con amici, se col cappellino, col cane, il gatto, la bottiglia di birra ... ;)

    RispondiElimina
  3. Innanzi tutto si chiama Ivan Romagnolo e non Romagnoli.
    La foto incriminata è un primo piano, ma ce ne sono insieme alla sua band, 4 person sedute in semicerchio in un giardino.
    Se non cela dovessi fare clicca su Vincenzo Iacoponi -mi ci ha messo Cristina mia nipote a mia insaputa- e da lì trovi tutta la famiglia, meno me ed Annamaria che non ci siamo mai lasciati fotografare per facebook.
    Ma che pasticciona che sei!
    Perché non leggi bene quel che scrivo?

    RispondiElimina
  4. @ iacoponi,
    teneri e belli, i due fratelli dagli occhi verdi.

    Perchè, non lo sapevi che sono una specie di pippicalzelunghe combinaguai?
    Sapessi che casino ho fatto, col tuo fanta!
    ... Tutti i fogli sparsi sul pavimento, sprovvisti di numero pagina ... :)

    RispondiElimina
  5. @ Aquilotto, non è colpa nostra se tu ti sei autoprivato della vista, noi invece ci vediamo benissimo ... (solo da vicino, che è poi quello che conta) ;)

    RispondiElimina
  6. La colpa è mia, perché non sono stato capace di inviarti in file word come si deve.
    Lo diceva mio padre: "ci si rimbambisce sempre in coppia".
    Cerca di mettere le pagine una dietro l'altra, non riesco a spiegarmi come possa essere successo.
    Come sperare che ti piaccia una lettura se prima devi fare una faticaccia per mettere insieme i fogli?
    Spara alla fine, come tuo solito, la tua verità, bitte.

    RispondiElimina
  7. Cosa c'entra la coppia? Il file l'hai mandato da solo!
    Dopo la sparpagliata ho messo in ordine le pagine, con pazienza da certosina, ma poi ho fatto un altro casino: con la mia fissa di non sprecare carta, avevo stampato solo quelle dispari, per poi stampare quelle pari sul retro. Ho dato l'ordine di stampa, in ordine crescente, e la stampante (nuova, per quello mi ha fregata) le ha stampate in ordine decrescente. Quindi dopo un pò mi sono accorta che dietro la pagina 1 c'era l'ultima pagina, dietro la 2 la penultima, ecc.
    Ho dovuto rifare da capo, lanciandoti saette.
    Spero che la lettura mi ripaghi di tutta quella faticaccia, iacoponi, se no guai a te. ;)

    RispondiElimina

Parla! Adesso o mai più!