domenica 5 gennaio 2014

Che carino che sei


Che carino che sei!
Sei carina anche tu!
E ma tu sei più che carino, sei proprio caro!
Grazie, adesso che ci penso ti devo dire che mai prima d'ora mi era capitato  di conoscere una carissima come te! 
Diamine, se io sono carissima  tu sei carissimissimo!
Oh, perdincirindina, ma se ti dico che sei la più  cara dei cari mi devi credere!


the best assisi's photo: chiesa di santo stefano
A me i blog pieni di smancerie non piacciono ...
Oltre che a non piacermi la loro lettura mi provoca nausea, come quando bevo del tè zuccherato.
Il fatto che “adesso sto” non sia un blog smancioso è  per buona parte merito dei miei commentatori:  gente schietta, la cui schiettezza arriva a  sfiorare il bordo tagliente della ruvidità.
Ma mi piace pensare che il merito sia anche un po’ del blog stesso, mi piace credere che i carini che passano di qui capiscano al volo che non tira l’aria giusta, che non c’è trippa per gatti smanciosi.

67 commenti:

  1. Noooooo...e io che stavo per dirti che questo è un post deliziosissimo, e che tu sei dolcissimissima :)))))
    Me mi (licenza poetica) dicono di tutto i miei commentatori.
    E mi piace, altrimenti, che senso ha?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ohhh ... gioia del mio cuore ....
      i tuoi commentatori ti dicono di tutto?
      oddio, nel lessico di qui "dirsi di tutto" non ha un'accezione particolarmente positiva!

      Elimina
    2. silvia difenditi rilevandole che quando scrive i post ( e i commenti) non porta scarpe adatte ... ;P

      Elimina
    3. Ecco, lo sapevo.
      Ma lo saii, scherzosello d'un Pier, che stavo per scriverlo?????
      Stavo per dire "mi dicono perfino che non porto mai scarpe adatte"!
      Linguaccia, doppia.

      Elimina
    4. eh??
      vuoi dire che quando sei sul blog hai una web cam puntata sui piedi?

      Elimina
  2. ma non si parlava di cibo buonissimo che tu cucini e poi invii ai tuoi lettori?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. te lo devi essere sognato dopo una serata di brindisi a gogò.
      per la cronaca culinaria: il pane ai cereali sta lievitando, tra un'oretta lo inforno, e ora mi accingo a stendere la pasta fatta con le mie manine :)

      Elimina
    2. Io dovrei avere in giro degli avanzi di formaggio della raclette :-)

      Elimina
    3. dopo e giorni, 4 ore e 9 minuti???
      è finito pure quello :-D

      Elimina
    4. caspita, che gozz che sei!

      Elimina
    5. Ti ho mai raccontato di quella volta che fui invitata a mangiare una raclette da uno svizzerotto ubriaco?

      Elimina
    6. orpo no, racconta racconta

      ma da voi si sua la raclette?

      che poi, da voi, dove sarebbe? :-)

      Elimina
    7. ne scrissi l'altro anno qui
      we are in brianza, de profundis!

      Elimina
    8. uhm, dal racconto sembra più fondue che raclette

      Mi sa che lo svizzero, oltre che a cercare di avvelenarvi, vi ha anche ingannato :-)

      Elimina
    9. può essere che mi sia sbagliata io, che pensavo fossero la stessa cosa!

      Elimina
  3. La riuscita di un blog è un'equazione a due incognite: la X e la Y.
    La X- Il BLOGGER. Deve essere schietto, non sibillino, non deve andare a caccia di consensi, non deve andare a pesca di contatti sculettando giulivo e piacione in tutti i blog altrui. Deve possedere una scrittura cattivante e facilmente leggibile, deve essere o n e s t o e credibile, deve avere una sua originalità e/o peculiarità.
    La Y- LA CONFRATERNITA DEI SUOI COMMENTATORI. Se la X è come sopra e corrisponde a un soggetto blogger sincero ha già automaticamente scremato e la Y sarà composta da gente che apprezzano la sincerità sopra ogni cosa, e la sincerità è quella virtù splendente che ti consente di entrare in ogni casa senza bussare; ma è anche quel maledetto difetto che ti obbliga a scassare la minchia perfino delle persone che ti sono più care, anzi quelle in modo particolare.

    Tu, Silvia, appartieni q u a s i al 100%a quel tipo di blogger, per questo il tuo blog è bello e -quasi- tutti i tuoi ospiti sono all'altezza. Io nel mio piccolo reclamo la prima fila tra gli scassaminchia più aficionados.

    PS. te lo dico in dialetto così è più leggero. Io so amabbile e rozzo assà e ce lo so. Si te devo da di che quello che hai scritto me piace te dico "bello, me sei piaciuta" punto e basta. Si te devo da di cai scritto na stronzata te dico "è na stronzata" punto e basta. Puro tu lo fai co me e io me ce incazzo -lo so e chiedo scusa ma io me ce incazzo subbito e doppo 5 minuti m'è passato- ma quello che me fa più incazzà è quanno che te la squaij senza arisponne, che te darebbe un mozzico in testa tutte le vorte. Però in fonno è giusto accusì, sinnò che sorta d'amicizzia sarebbe la nostra?
    Te saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo con te, con tutto;
      per le risposte mancate ti rispondo con le parole di Grossman:
      "se mi devo spiegare, allora è tutto inutile"

      Elimina
    2. No, non ti devi spiegare. "Probabilmente non ti sei sbagliata sul mio conto".`, rimanendo a Grossman.
      Però su questa terra di morta fede e di empietà trionfante ogni tanto la carezza di una parola è proprio quello che occorrerebbe.
      "Ma dov'eri quand'ero bambino? Non c'era nessuno". Sempre Grossman, Che tu sia per me il coltello, pag. 118.

      Elimina
    3. Grande Grossman: gli basta un "probabilmente" per fugare ogni dubbio di'arroganza.

      Elimina
    4. Devo rileggerlo attentamente: ho l'impressione che qualcosa mi sia sfuggito, per esempio il perché di quel regalo. Allora non ero in grado di capire, ma adesso mi si sta facendo strada un'idea...

      Elimina
    5. Non dare troppo spago all'idea, che poi finisci fuori strada :-]
      Tu mi avevi regalato un libro e io avevo ricambiato, tutto qui!

      Elimina
    6. OK! Non darò troppo spago all'idea, ma perché proprio quello tra i tanti che ha scritto?
      :-]

      Elimina
    7. oh bella, perchè è un libro cult, for me!

      Elimina
    8. Spiacente, ma per me è stata una lettura assolutamente noiosa. Forse non sono alla tua altezza. Sob!

      Elimina
  4. Pucci pucciiii! :)
    Però il post è davvero carino, giuro!
    E per fortuna credo di essere sempre stato un commentatore di poche smancerie!
    Un abbraccio (dai, ci sta :p)


    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pucci pucci miao miao :))
      Confermo che Mozz è un soggetto diplomatico ma non smancioso.
      Dici che un abbraccio ci sta?
      E va beh, se proprio insisti :))

      Elimina
  5. confesso che per un'attimo (da notarsi l'apostrofo al maschile) ho temuto in un post vero. che già mi si era alzata la glicemia, glicemille a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai messo quell'apostrofo inutile per farmi dipetto e calare l'eventuale glicemizzazione dei commenti?

      Elimina
    2. ma non è vero .... sono per le pari opportunità :)
      ciao carina

      Elimina
    3. eh no sei più carino tu!

      Elimina
  6. Una delle parole più rivoltanti della lingua italiana è "carino".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nè carne nè pesce, come tutti i diminutivi.
      Però a volte SERVE: ad esempio se vai a trovare la cugina che ha appena sfornato un pupo con la testa a forma di pera, la pelle grinzosa e il colorito da apnea, cosa le dici a proposito del pupetto?
      Non puoi dire che è bello perchè perderesti di credibilità e nemmeno che è un rospetto perchè perderesti la cugina.
      Non ti resta che cavartela con un "ma quant'è cariiiiiino!!!!"

      Elimina
  7. E' vero, troppo buonismo sulla web. Ho letto post del tipo: "Sapete, oggi la mia gattina Puppy, 1 anno e 3 mesi, ha fatto per la prima volta la pipì sulla rastrelliera con la sabbia. Che amore!" E parte immediatamente una sfilza di 36 commenti del seguente tenore: "C'hai una Puppi da paura!" Un altro: "E' una vita che sogno un gattino come il tuo". E ancora: "Il tuo post mi ha fatto piangere per 3 giorni" E addirittura: "Puppy for president". E ce ne fosse stato uno che avesse scritto: "A me non me ne fotte proprio!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah bella!!!
      Perchè non hai commentato tu così?
      Ti avrei nominato Guisito for president :))

      Elimina
    2. Comunque poni una bella tematica, sai?
      Riuscire a dare un'impronta personale al proprio blog senza lasciare che l'ego spadroneggi.

      Elimina
    3. E chi ti dice che non l'abbia fatto?

      Elimina
    4. non mi sembri il tipo:-]
      Adesso lo voglio leggere!

      Elimina
    5. Infatti, non mi piace comportarmi da villano. In realtà il post con la Puppy è solo paradigmatico e non esiste, ma il "puppismo" sulla blogsfera esiste, non in termini così paradossali, ma c'è.

      Elimina
    6. il puppismo!
      bella questa!
      ci voleva una bella battuta in questi giorni di deprescccion
      il puppismo in termini così paradossali non esiste?
      credo ci sia di peggio!

      Elimina
  8. Queste smancerie in un post dello stesso tenore del tuo li avevo chiamati "melensi salamelecchi".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo ad esempio è un blog asciutto, con assai poche smancerie.

      Elimina
  9. Anche da me scrivono persone che in genere mi piacciono,
    qualcuno mi dice che il raccontino gli è piaciuto, altri ne fanno una recensione
    ma ancora niente smancerie e mi va bene così.
    quando ho cominciato a frequentare i blog ne vedevo parecchi con quelle frasi che citi te
    e erano una vera schifezza tanto che un po' alla volta li ho cancellati,
    qualcuno ne è rimasto ma mi sa che avrà vita corta.
    Il rosolio non mi piace.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non frequento regolarmente il tuo blog (ahia! non c'era bisogno di darmi una bacchettata sulle dita!) ma per quel che ho intravisto è letto da gente simpatica.
      Niente rosolio allora, d'accordo!
      Un poco di cicuta?

      Elimina
  10. Passare dalle carinerie alle orsaggini...
    Ihihih
    Mi garba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è una questione di forma ma anche di sostanza, dato che le carinerie sono spesso dette non dico con ipocrisia ma almeno con superficialità;

      Elimina
  11. Io invece lo trovo un post "ruffiano",un misto di autoincensamento e un "me lo faccio dire dai miei lettori" ... ma i troppi elogi dei commenti hanno avuto l'effetto contario alle intenzioni?
    cafè (s)corretto

    RispondiElimina
  12. Non è che ci ho capito tanto, ma forse è colpa mia che non ho la testa del tutto qui.
    Gli elogi sono troppi? Boh, io ne ho letto solo uno ... uno è troppo, per te?
    Mah .... se fosse così forse tu non saresti qui a leggermi, non ti pare?
    Autoincensamento? Sì, può essere.
    Anche tu però, quando hai finito di lustrare la tua biemvù coupè, ti gongoli tutto soddisfatto, non negare che ti ho visto.

    RispondiElimina
  13. biemvù coupè ? mai posseduta e mai desiderata..non vado matto per le macchine,però i complimenti e gli elogi mi piacciono...
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un mio amico l'aveva tanto desiderata fino che alla fine l'ha comprata;
      l'ho un po' insultato perchè la ritenevo una spesa sconsiderata, col risultato che mi ha tolto il saluto per una mezz'oretta.

      Elimina
  14. Per un attimo avevo pensato che questo fosse diventato il blog di Ned Flanders...

    RispondiElimina
  15. prima o poi dovrò decidermi a guardare una puntata di questi fantomatici Simpson !

    RispondiElimina
  16. Periodo... silenzioso, Silvia.
    Buondì.

    RispondiElimina
  17. L'ego tace
    Tace l'ego, sotto una cappa di troubles.
    Potrebbero uscirne dei versi -mediocri- (a volerlo)
    Grazie di essere passato, con 'sta pioggia e con 'sto vento, da questo convento semi abbandonato,
    Non per niente sei un walker☺

    RispondiElimina
  18. Ihihih
    Eppure, riprendere quella e restaurarla... sarebbere fichissiississsima! :)
    Come gli old timer a Cuba, ad esempio.

    RispondiElimina
  19. Ohps, sbagliato posto.
    Il camminatore è uscito di sentiero.
    Sai, la pioggia li rende sdrucciolevoli. ;)

    RispondiElimina
  20. smettila di farti le canne walker!

    RispondiElimina
  21. Macché
    Alla fine il commento si è obesizzato fino a diventare una pagina.

    RispondiElimina
  22. allora il mio post "lettera aperta a walker" ha lanciato la moda del commento che diventa post!
    bella lì!

    RispondiElimina
  23. No, la questione è che... non si può essere ingombranti a casa di altri.
    Anche se a me qualche volta scappa un po' di ingombranza in casa altrui, cerco di trattenermi.

    RispondiElimina
  24. Bravo. La morigeratezza è una gran virtù.

    RispondiElimina

Parla! Adesso o mai più!