domenica 3 luglio 2016

dialogo tra un padre goloso e un figlio saggio

Al supermercato, stamane, nella corsia delle merendine mi sono imbattuta in una strana coppia di padre e figlioletto, i cui  ruoli sembravano invertiti.
PADRE (con esagerato entusiasmo): Prendiamo i Pan di stelle?
FIGLIO (con entusiasmo non corrisposto): Mm mm ... No dai ..
PADRE (della serie ritenta sarai più fortunato): Allora prendiamo queste treccine ...
FIGLIO: (rimanendo a distanza di sicurezza): mmm ... No dai ...
PADRE: (non dandosi per vinto): le brioches!
FIGLIO: ne abbiamo a casa ancora ....
Io, che aborro il cibo spazzatura e questiono sempre con G. perché sono contraria alle scorte, quel bimbetto me lo sarei portato a casa.

43 commenti:

  1. Mucho charmànt 'sto poste, e quer nanerottolo de regazzino, che contraddice ar padre, puro io me lo sarei portato a casa ( ehm ... io abito ar 5° piano ) .... pe' bbuttallo ggjù da la finestra !
    A @Sì ... nun me dà addosso mo, ma er fatto è che me so' rotto li cojoni co' 'sti regazzini politically correct, e nun ne posso ppjù de stalli a senti' ! 0_0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ne conosco di ragazzini p.c.
      almeno, qui in Brianza non ne vedo in giro.
      forse a Roma ce n'è uno, un certo matteo.

      Elimina
  2. rara avis, un pargolo siffatto. Io personalmente non sopporto gli adulti pieni di fisime sul cibo: non mi piace questo non mi piace quello... del pollo mangio solo la coscia mentre l'ala mi fa schifo ecc. Un mio ex collega in particolare, che sostiene di aver "vissuto un'infanzia selvaggia e agricola" annovera qualche migliaio di cibi che "gli fanno schifo", tra cui melenzane e nespole (!). Ridicolo. Mangia tutto e bacia per terra piuttosto, che la prossima vita ti vorrei vedere nato in Burundi, e poi ne riparliamo, dell'infanzia agricola...!
    Perdona la digressione.
    D'accordo con te sul cibo trash, ma la maionese Kraft concedimela: ci riempirei una piscina per nuotarci dentro. La adoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma scusa un reduce da un'infanzia "selvaggia e agricola" dovrebbe essere avvezzo a mangiar di tutto!
      personalmente di fisime sul cibo ne ho tante pure io: cerco di mangiare cibo "sano", per quel che può valere questo aggettivo, che di sano forse è rimasto solo ciò che coltivi nel tuo orticello.
      ... ma la maionese, deve essere per forza di quella marca lì??

      Elimina
    2. Si dev'essere quella marca - è perfetta, bilanciata al punto giusto - le altre sono dolciastre, credimi sono un intenditore. Amo tutto quello che ha a che fare con la maionese, l'insalata russa fredda di frigorifero della serie "siediti e mangia" mi fa impazzire di gioia.

      Elimina
    3. A me piace la maionese ma mi stufa dopo due cucchiai.
      Per problemi di salute familiari non la compro, occhio non vede bilancia non duole.
      Ogni tanto la faccio io l'insalata russa, a me piace con tanto limone nella maionese.

      Elimina
  3. La solita incompetenza dei padri nel fare la spesa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. intendi dire degli uomini ...
      poveretti, non siete voi incompetenti, siamo noi donne che siamo delle precisine!!

      Elimina
    2. non è vero, io sono bravissimo a fare la spesa.

      Elimina
    3. beh certo tu sei un essere speciale!
      (quindi la tua tesi è: i padri non sono capaci di fare la spesa mentre i single sì?)

      Elimina
    4. Sì, è scientificamente provato, appena nasce il figlio perdono la bussola del dove si trova la roba sugli scaffali, comprano roba che hanno già in casa o che non serve per niente; si tratta di un disturbo ancestrale che avevano già i papà nel pleistocene e ancora oggi non se n'è trovata la cura.

      Elimina
    5. Nel pleistocene succedeva così: la mamma diceva al papà "amore, nella caverna siamo solo pieni di cacciagione, non è che scenderesti alla foresta all'angolo a prendere due radici e qualche bacca per garantire una dieta equilibrata alla nostra prole?". Il papà usciva e rientrava dopo due ore portando un'antilope morta sulle spalle.
      La moglie: "E LE BACCHE E LE RADICI?!"
      Lui: "le han finite!"

      Elimina
    6. ahahah!!
      mi sa che hai visto troppi flintstone!

      Elimina
  4. Io sono per i dolci fatti in casa :-). Quindi no a tutto quello già pronto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in due.
      Sai? Il tuo blog mi fa sognare!

      Elimina
  5. Lo so ... verrò criticato, cara @Silvia, ma debbo insistere : ragazzini politically correct, come il mostriciattolo "so-tutto-sui-cibi-genuini-che-non-fanno-male-al-pancino-mentre-quel-fesso-di-papà-mio-no", di cui ci hai narrato Tu, continuano a starmi sui coglioni, e se fosse figlio mio, gli avrei già messo le canne mozze di una lupara caricata a pallettoni in bocca .... sparandogli allegramente ! ^-^

    RispondiElimina
  6. ma quanto sei violento!
    guarda che chiamo i cavalieri di malta e ti faccio scavalierare, come dice il tuo amico Guido!

    RispondiElimina
  7. Noooooono,
    non convienti chiamarli i Cabbajeri
    della Contea di Malta contro me ....
    loro san bene, e poi non da jere,
    che nel duello niuno è come me :

    li aspetterei con la mia lancia in mano,
    contro di quei io lancerei il destriere ...
    poi nel COZZO li abbatteria e sovrano
    io resterei, da invitto Cabbajere !

    Non fui VIOLENTO, o amica, col pupetto
    che mostreggiando insultaria lo babbo :
    mi stanno sui coglioni e su lo gabbo
    bimbi cotal tediosi qual' insetto !

    E poi si dice ... fai la smemorata ?!?
    "A ESTREMO MAL ... ESTREMO FIA IL RIMEDIO",
    pur se dispiace a tutta la vulgata
    scannare quel bimbetto è il patto mio !!! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimango sempre convinta che tu assumi sostanze psicotrope!!

      Elimina
  8. resto sempre dell'idea che i pargoli vadano tenuti lontani dai supermercati sino all'età della ragione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione é quello che ho cercato di fare anch'io per quello che ho potuto.
      Il bello é che se al lunedì chiedi a un bambino cosa hai fatto ieri? Una buona percentuale ti risponderà sono andato al globo! (Centro commerciale)

      Elimina
  9. ben educato il bimbo! (o forse voleva altro? ahahahah)
    Luisa

    RispondiElimina
  10. La mia ipotesi: il bambino é figlio di genitori separati.
    La mamma cerca di crescerlo con dei buoni principi alimentari mentre il babbo cerca solo di ingraziarselo.

    RispondiElimina
  11. Cerca de ingrazzjasselo, eh ???
    Poro babbino ... ma nun è mooooolto mejo si lo portasse sull' ara de li sacrifici de 'na piramide Maja e lassallo lssù tete a tete cor dio serpente ?!? Cjè ne averebbero de cose da disse, er dio serpente e quer mostricjattolo che, lo ribadisco senza acrimonja, continua a stamme su li cojoni ! :-)))

    RispondiElimina
  12. Molto valida l'ipotesi del bimbo figlio di genitori separati.

    RispondiElimina
  13. Ipotesi suffragata dall' ultima frase, che per esigenze sceniche ho omesso dal post. Quando il figlioletto dice che ne hanno ancora in casa, il padre risponde che non può saperlo perché quella settimana non c'era.

    RispondiElimina
  14. Ah ah ah ... il padre si sta creando un alibi, così quando il mostricciattolo sarà stato tolto dalle palle, LUI NON C' ERA | :-)))

    RispondiElimina
  15. Non c'era il figlio non il padre!
    Cavaliere sei persecutorio!

    RispondiElimina
  16. Sempre un'ipotesi: forse il bimbo, (se era figlio di genitori divisi),in quel momento capiva di essere strumentalizzato da parte del padre e con grande sensibilità evitava di essere coinvolto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. può essere, l'intelligenza emozionale dei bambini è sovente di gran lunga migliore di quella degli adulti.

      Elimina
  17. Persecutorio ?!?
    No ... anzi ASSOLUTORIO !
    E quindi oso affermare : SINITE PARGULUM VENIRE AD CIBOS QUI MALUM NON FACIUNT PANCINO ILLIUS, ET JETTATE PATREM AD INFERNI FOCOS, QUIA SE EMERE PARAVERAT CIBOS INFAUSTOS SALUTI FILIO SAVIO PREVIDENTIQUE !!!

    RispondiElimina
  18. Mi sono impegnata nello studio del latinorum solo per i primi due anni delle superiori, poi ho vissuto di credito.
    La prof Colombo nel peggiore dei casi mi dava una strapazzata con tanto di occhi che le uscivano dalle orbite ... ma poi sul registro non mi metteva mai un'insufficienza, andava con un bel sei accompagnato da innumerevoli segni "meno"!
    Perchè non voleva convincersi che ero diventata una somara!

    RispondiElimina
  19. ... e quindi non so di cosa parli!

    RispondiElimina
  20. Ahahahahah .... fai la modesta, eh ???
    Imbrogliona !
    Dati alla mano, mi risulta invece che col Latino te la cavi benissimo, e altrettanto avresti fatto col Greco antico se ti avessero spinto a frequentare il LICEO CLASSICO alle superiori !
    Comunque, facendo finta di crederti ( ahi ... che mi tocca fare per esser romantico con una bella donna ... ) ti traduco il brano da me sopra composto :
    LASCIATE CHE I BIMBI SI AVVICININO AI CIBI CHE NON FACCIANO MALE AL (LORO) PANCINO, E GETTATE FRA LE FIAMME DELL' INFERNO QUEI PADRI CHE CERCAVANO DI ACQUISTARE CIBI NON CONFACENTI ALLA SALUTE DEI FIGLI SAGGI E PREVIDENTI ! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavaliere tu sei fuori! di brutto!
      di quali dati alla mano parli?
      i miei genitori volevano che mi iscrivessi al classico, ma io non lo feci perchè la loro motivazione era assurda.

      Elimina
    2. Già fuori ?!? 0_0
      Ommioddio ... ed io che credevo ... ehm ... di stare ancora dentro ! :-*

      Elimina
  21. Concordo sull'ipotesi dei genitori separati e della mamma dai sani principi alimentari.

    RispondiElimina
  22. esiste davvero un bambino così?
    Belli i pomodori, complimenti al papà!

    RispondiElimina
  23. Quest'anno i pomodori sono osceni ...
    Da quando papà è morto non siamo più riusciti a riprodurre quel ben di Dio.
    Benvenuto Ortolano.

    RispondiElimina
  24. Angelo Cavaliere e Alberto: non riesco con il telefono a rispondere collocando il commento al posto giusto ... lo farò quando accenderó il pici ... in questi giorni fa troppo caldo e io odio il caldo. A presto!

    RispondiElimina

Parla! Adesso o mai più!