sabato 26 marzo 2016

Delle chiacchiere con mamma e del paolottismo

Da mamma, oggi, si parlava di quanto sia lunga -e noiosa- la liturgia della morte del Signore del venerdì santo e della mia amica Gioia che pretendeva andassi sia alla morte nel pomeriggio sia alla via crucis della sera, sostenendo che trattavasi di due cose diverse, e di me e dell'amica Piera che le abbiamo dato della paolotta, alla Gioia.


Anche mia cognata Cristina è paolotta, dicevo a mamma, ma dato che proprio oggi mi ha regalato un piatto di  erbette dell'orto già mondate e lessate, le è senz'altro perdonato ogni paolottismo passato presente e futuro.
Mamma va in chiesa ogni mattina, ora, ma non è mai stata una paolotta, perchè ogni volta che ha avuto delle incombenze familiari -genitori malati, figli piccoli, marito da accudire- la messa l'ha saltata senza tanti problemi, sostenendo che in quel momento la sua presenza era più utile e religiosa a casa o nella stanza di un ospedale piuttosto che sulle panche di una chiesa.
Mamma dice -ma lo sapevo già- che anche sua mamma non è mai stata paolotta, al contrario di suo marito, mio nonno, che era amico del prete, e andò con lui al giubileo del 1950, a Roma.
Da questa nonna, che purtroppo ricordo poco per via della sua malattia e della morte prematura, ho ereditato il giorno di nascita, il nome, la passione per la lettura e il carattere solitario. 
Nonna era credente, leggeva i libri sacri dei bisnonni e sapeva a menadito la storia di tutti i santi, eppure diceva -l'ho saputo oggi da mamma-: 
"Me disen de pensà al signur, ma me gho de pensà a cusè fa de mangià!"

49 commenti:

  1. Da noi si dicon "b'gote" o al maschile "b'ghin". Ma "paolotte" è più bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi bigotte e beghine?
      resta da capire come pronunciate l'apostrofo :)

      Elimina
  2. Prodotto quindi come sinonimo locale di botto. O è vostro gergo familiare?

    Mi ha fatto molto sorridere la frase finale.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. >Prodotto
      -> Paolotto

      Il distorsore del furbofono lavora sempre bene.
      Scusate.

      Elimina
    2. Ho controllato, paolotto è riportato sul vocabolario.
      erano così chiamati i frati minimi dell'ordine di San Francesco da Paola.

      Elimina
    3. Ai tempi dei nostri nonni la preoccupazione del desío era roba da far perdere il sonno sia per la scarsità della materia prima sia per la quantità dei commensali!
      Nonna doveva cucinare per 6 figli, un marito, due cognati e il regiú, il quale non scuciva le chiavi della cantina!

      Elimina
  3. Che bel post, @Silvia ... e che bello, qui o altrove, esserti amico ! :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello?
      Grazie, aspetto il voto allora. Sai com'è ...
      Mi preme rialzare la media!

      Elimina
  4. Aspetti il voto ??? 0_0
    Ma la bellezza è tale in sè, e nessun voto mai la rappresenterebbe !
    Come la rosa ... conosci forse Tu l' echiano IL NOME DELLA ROSA ?!?
    Non è il nome, ma il profumo che la riguarda, il suo profumo, e quand' anche Tu portassi al naso un manico di scopa, "quel" profumo sentiresti, cara amica ! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavaliere, cavaliere!
      tu più che cavaliere errante ti devi far chiamare cavaliere dribblante!!

      Elimina
  5. Devo essere sincero: il termine paolottismo non lo conoscevo. Si impara qualcosa anche leggendo un blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello è che ieri parlavo in un commento di San Francesco da Paola, e oggi guardando il calendario mi sono accorta che proprio ieri si ricordava questo santo!

      Elimina
  6. Hai degli avi che sanno come si fa ad essere davvero cristiani, complimenti.

    RispondiElimina
  7. Grazie, ciao Guiduzzo!
    Oggi ho fatto sciopero, che bella giornata è stata!

    RispondiElimina
  8. Bello ... è passar da te di tanto in tanto,
    @Silvia mia cara ... e ritrovar l' incanto
    delle giornate tue lì fra i tuoi monti
    dove giammai - si dice - moriranno
    quegli struggenti, pallidi tramonti
    nè le Memorie di quei che ci stanno !
    Anch' io, amica, ho conosciuto il lutto,
    avendo perso a Pasqua mia sorella,
    maggior sorella e l' anima sì bella
    da dare affetto, e a me darmelo tutto !
    La piansi sì ... e la rimpiango ancora,
    la piangerò a ogni spuntar d' aurora,
    mi mancherà per sempre ed ora dico :
    se in qualche dove c' è arrivata lei,
    sarà men triste ritrovarci i miei
    più teneri sospir, gli arcani moti
    del cuor, gli affetti immoti ! :-(
    @CavaliereErrante ...

    RispondiElimina
  9. Non ho capito, tua sorella è morta a Pasqua di questo anno?

    RispondiElimina
  10. Sì ... ironia del destino, il giorno di Pasqua dovevamo festeggiare e il compleanno di mio nipote Ale ... e la ritrovata armonia in casa, grazie anche al netto miglioramento delle condizioni di mia sorella Clara . E invece ....
    Di lei, che era il mio faro, ti cito solo una frase che soleva dire in tutta umiltà : "A me, potete fare tutto, anche ammazzarmi, ma guai a voi se toccate mio fratello Bruno" !!!
    Questa era lei ... ed ora che non riesco più a farmene una ragione, mi conforta tuttavia il pensiero che, in quel dovunque lei sia, ora, andarci anch' io sarà di sicuro men triste !
    A bientot @Silvia cara ... c'est la vie ! :-(((

    RispondiElimina
  11. Mi dispiace. A volte succede proprio così: un malato grave sembra improvvisamente migliorare, e invece non si ha il tempo di rassicurarsi e rallegrarsi che, d'improvviso, muore.
    Come se avesse voluto lasciare un buon ricordo.

    RispondiElimina
  12. Dicono molti, sbagliando, che il cigno nel preavvertire la sua morte, dià luogo al suo canto più struggente, più ricco di note ed armonia !
    Ma in realtà, come ci insegna il divino @Platone per bocca del suo adorato Maestro @Socrate, non è la malinconia per l' incombente morte ad ispirare l' ultimo canto del cigno in agonia, bensì è la felicità ad ispirarlo, poichè egli sa che, morendo, ritornerà finalmente presso il Dio di cui è servitore !

    RispondiElimina
  13. No ... nel brano de "L'Apologia di Socrate", scritta da @Platone in puro attico del IV Sec. AC, il Dio è @Apollo, e "servitore" va inteso non in maniera parrocchiana, ma secondo la theologia greca .
    Quanto a me, così come sono un convinto NO-BLOGGER, sono anche un NO-FIDEM HABENS, ma non dispero ! Frattanto, da buon Ingegnere Meccanico qual sono, dallo studio razionale dei sistemi e delle loro mutazioni, sono arci-convinto che, ciò che resta dopo la mutazione imposta al corpo dalla morte, esala come soffio di vento ciò che resta ( e cioè l' Anima della Persona morta ) ... anche se non so ( nè mi interessa saperlo "ora" ) in "cosa" si sia trasformato quel residuo della mutazione e "dove" sia andato a finire . Ma, e lo ripeto, "dove" sia andata a finire, comunque, la Persona che amammo e che ci amò, sarà per noi un luogo di certo men duro, meno triste a pensarci ... e più struggentemente nostro !
    Un bacio a te ... @Silvia cara !

    RispondiElimina
  14. Boh ... quando parliamo di morte lo facciamo al buio, senza veramente sapere quello che diciamo. Possiamo solo formulare ipotesi.
    Cosa intendi quando affermi di essere un convinto anti blogger?

    RispondiElimina
  15. Cosa affermo ??? Che non ho bisogno di alcun blog ove esprimermi, giacchè sono tantissimi i blog che mi ospitano affettuosamente come il tuo ! Tuttavia, non riuscii a far sì che le mie due ( adorate ) figlie mi aprissero, me nolente, una pagina su feisbùc e là continuo ad Errare, ma come pace a me CONSAPEVOLMENTE ! :-)

    RispondiElimina
  16. Forse volevi dire #non riuscii a far si che le mie figlie non mi aprissero# ... :)
    Anyway, se feisbuk ti diverte ... Perché no?
    A me, per ora, non attira.

    RispondiElimina
  17. Eppure mi piacerebbe tanto ... therewere I liked so much, that You go by me on my Face Book's page, non fosse altro che per ricambiare la tua affettuosa ospitalità ! ^_^

    RispondiElimina
  18. Terrò presente nel caso dovesse venirmi voglia di entrare a far parte di quel social.
    Una mia amica psicologa afferma che vedere il comportamento di certe persone su feisbuk offre più indizi del vecchio test di roshach :-)

    RispondiElimina
  19. Vero ... eppoi @Sì ti farà piacere conoscere "de visu" le mie due Figlie Chiara e Francesca, che hanno per immagine sè stesse in carne ed ossa ! :***

    RispondiElimina
  20. Beh ... se mi consenti un eccesso da papà, sono anche BELLISSIME ( me lo dicono tutti ), e del resto anche il loro papà, coi suoi 190 cm. d' altezza, e suoi occhi neri profondi e indagatori, mica scherza, eh ???
    Vieni con mè, my darling, e non te ne pentirai ! :********

    RispondiElimina
  21. Ah ah ah!!
    La proverbiale modestia dei romani!

    RispondiElimina
  22. Eheheh ... allora vieni da me e con me ?!?!?
    Bon ... allora, in veste di Senator Romanus appena unto, passo a prenderti stasera con la mia Torpedo blu :Tu, fatti trovar pronta ... e ( mi raccomando, eh ??? ) BBELLA, BBONA E ELEGANTISSIMA !!! :***
    https://youtu.be/bvvrk4J95SA

    RispondiElimina
  23. Ah cavaliè, statte buono.
    Tu ci provi con tutte, sei un cavalierprovante.
    Adesso ho capito l'origine dei tuoi occhi neri: è tua moglie che te li ha fatti!! Ahahah!!!

    RispondiElimina
  24. Ma fatto l' occhi neri ?!?
    Mi' Moje ?!?
    None, @Sì ... queli me li ha fatti la Natura ( mamma bbona ... ), mi Moje 'nvece m' ha sguainato er mjo spadone ... e me l' ha sonato sur cranjo ... la possino bbenedilla, come se fosse corpa mja che voi donne sete "bbelle, bbone e eleganti" ( e puro vjolente ... certe vorte ) !!! °_^

    RispondiElimina
  25. Fuori dallo scherzo ( amica mia ... scherzare in questi momenti nemici dello scherzo mi fà stare meglio, in attesa che il tempo passi e rialzi un poco il mio stato d' animo non propriamente allegro ), mi permetto di ripeterti che avrei veramente piacere che Tu, sempre che ne abbia il tempo e la voglia, visiti la mia pagina di FB ... sia per le belle persone che la frequentano, sia per la possibilità di crescere ( ne sono certo, come capita anche a me di crescere leggendo inaspettate saggezze in chi mi commenta ) come donna, mamma, insegnante !
    T' aspetto ... a bientot ! :-)
    RispondiElimina

    RispondiElimina
  26. Allo scherzo ci sto, of course. Ridere anche quando sarebbe il caso di piangere anche. Non a caso si dice #ridere per non piangere#
    Detto questo, grazie dell'invito. Per ora ho poco tempo da dedicare al virtuale, oltre che pochissima voglia, come vedi dallo stato comatoso del mio blog. Vedarèm, si dice qui. Alla prossima, bye!

    RispondiElimina
  27. Ciao Silvia,anche da noi si dice "bigotte" ma non frequento.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  28. Sono contrario alle religioni, portano solo guerre e soprusi

    RispondiElimina
  29. Buon vecchio Charlie, bentornato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ma se tutto va bene credo che sparirò di nuovo per sei mesi :-)

      Elimina
  30. Allora ti auguro di sparire! (ma 'ndo vai?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se riesco torno in Svizzera anche per la stagione estiva, a fare il manovale. ma ho avuto un offerta anche per andare a portare le barche a Taormina

      Elimina
  31. io voto per la svizzera, anche perché lì ti pagano in franchi ...
    Portare le barche invece .... Che vuol dire?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uscire in barca con dei turisti e portarli a visitare la zona

      Elimina
  32. Vuoi dire che sai anche guidare una barca?
    Ammappate, uomo dalle mille risorse sei!

    RispondiElimina

Parla! Adesso o mai più!