mercoledì 17 luglio 2013

dialogo tra uno scricciolo e la sua baby sitter

e va beh la foto non era questa, in origine!
La baby sitter va a prelevare il suo piccolo cliente, uno scricciolo di tre anni compiuti da tre giorni, al pre-asilo, all'ora di chiusura.


Baby sitter: ciao tommy!
Tommy: lo ..lo.. lo sai che oggi vengo a casa tua!
Baby sitter: che bello!

pochi minuti dopo,  la baby sitter con la caviglia slogata si fa accompagnare a casa dalla mamma con l'auto, lei e il suo piccolo cliente seduti dietro

Baby sitter: Tommy cosa hai fatto oggi di bello al punto gioco?
Tommy: lo sai .. lo sai che ... che ... che siamo andati nella piscina!
Baby sitter: caspita, e ... ti sei divertito?
Tommy: eh ma eh ma ... ma c'era ... c'era quella ... quella  ... quella specie di SPREMIAGRUMI e  ... quel bambino dei tigrotti  ... e  gli ho ... gli ho dato un morso!
Baby sitter: coooosa? e perchè l'hai morsicato?
Tommy: perchè ... perchè non mi ricordavo più!
Baby sitter: non ti ricordavi che non si deve morsicare?
Tommy: e ... e perchè ... perchè  ho lasciato ... ho lasciato a casa la voce!
Baby sitter:  scommetto che la Teresa ti ha messo in castigo!
Tommy: no,  ... ci sono andato da solo!

Tommy è un bambino bellissimo e molto intelligente.
Possiede una proprietà di linguaggio stupefacente.

Quando arriva a casa della baby sitter ha dei rituali da svolgere:
- dà l'acqua alle piante in cortile
- si lascia spruzzare  e le dice monella che sei
- si reca nel pollaio a raccogliere le uova
- gioca con l'aspirapolvere
- fa la pipì
- si corica accanto alla baby sitter  nel letto del fratello della baby sitter
- si fa raccontare la storia della rana
- si addormenta

Osservare  un bambino che dorme è una cosa che ti mette in pace col mondo.
Che bello sarebbe poter entrare nei sogni di un bambino ...
oppure tornare anche solo per una volta a dormire come un bambino, a sognare come un bambino, a pensare come un bambino.

22 commenti:

  1. Se osservo bambini che dormono, o gatti che dormono, credo che abbiano raggiunto il nirvana.

    Moz-

    RispondiElimina
  2. quanto cavolo sei veloce a leggere?
    vero, sembra stiano in paradiso! (parlo dei bimbi, i gatti non li degno di un'occhiata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggo molto, e quindi ormai sono abbastanza veloce.
      Ahaha io, di contro, amo i gatti... Loro forse davvero sanno raggiungere il nirvana!^^

      Moz-

      Elimina
    2. capace pure io di raggiungere il nirvana, se potessi
      passare la giornata a non fare un cacchio!

      Elimina
  3. I bambini di oggi hanno una proprietà di linguaggio impressionante.
    Volevo chiederti: questa cosa del rituale è una specie di gioco o il bambino ha già le sue belle compulsioni?

    RispondiElimina
  4. 1. Non tutti, Angel.
    Angel care.
    Pensa che mia figlia mi ha raccontato che un giorno Tommy ha detto: "speriamo che domani non piova" e una bambina di quasi sei anni lo ha corretto: "si dice che piove, non che piova!"

    2.Buona la domanda, ce la siamo posta anche io e mia figlia.
    A partire dalla fissa per gli aspirapolveri.
    Mia figlia mi ha chiesto "secondo te è normale che un bambino abbia una tale fissa per gli aspirapolveri?"
    Io mi sono chiesta, senza però condividere la domanda: avrà un futuro da ginecologo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      1.beh, è chiaro che se il bambino vive in un ambiente in cui si parla un italiano approssimativo quello impara.
      2. io tendo a preoccuparmi quando vedo questi atteggiamenti un po' "fuori dalla norma", a volte certe qualità sono frutto di un tentativo di compensare qualche carenza ancora nascosta, ma io sono una persona molto apprensiva mica un esperto.

      Elimina
    2. carenza nascosta de che?
      va beh angelo chi può dirsi esperto di bambini?
      sono troppo diversi da noi, quasi un'altra specie!

      Elimina
  5. "Ho lavorato una vita per dipingere come un bambino, era il mio sogno", disse Picasso.
    Il mio sogno è riuscire a pensare come un bambino per scrivere con la sua innocenza. Mi ispiro ad Alssia e Fabio: c'è molto da imparare.
    E adesso faccio una scommessa con me stesso, poi te la dico, ma penso che vincerò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivere come un bambino .. c'è chi ci riesce! Sarà forse per questo che mi piacciono molto i romanzi di formazione, quelli migliori riescono nell'intento auspicato da te come scrittore.

      Elimina
    2. quelli peggiori invece sono scritti da me.

      Elimina
    3. P.S.= "Sebastiana" è un romanzo di formazione scritto molto bene, stranamente...

      Elimina
    4. Ah Vincè, dici tutto tu!

      Elimina
  6. Ho vinto la scommessa con me stesso, come pensavo; anzi ne ero sicurissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo, vuoi la medaglia? :)

      Elimina
    2. Non mi occorre. Mi basta la mia autostima.

      Elimina
  7. Sono belli perchè sono in grado di non indossare nessuna maschera, col tempo e con l'avanzare degli anni, certe maschere non riesci a toglierle nemmeno nel sonno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti osservare il sonno degli adulti non è un passatempo granchè rilassante!

      Elimina
  8. Peccato che passati i 5 o 6 anni siano identici a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e col passare degli anni non fanno che peggiorare!

      Elimina
  9. I bambini sono adorabili a quell'età, che siano svegli o che dormano. A quell'età e fino agli otto-nove anni. Dopo restano fantastici ma meno adorabili, credo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono sicura che mia figlia ti risponderebbe "adorabili un corno!"
      pare che oggi Tommy, quando era sveglio, ne abbia combinate di tutti i colori, al nido, dal menare tutti gli altri bambini al buttare per terra i giochi ... a fine giornata la baby era esausta!
      Toooopper? Che cavolo di nome è???

      Elimina

Parla! Adesso o mai più!