domenica 22 ottobre 2017

apro il frigorifero

ma quanto è buona la slinzega?

Apro il frigorifero per fare un planning-pranzo e quel che vedo è:

- una cassetta di zucchine e una di pere procuratemi da un'amica direttamente dal mercato ortofrutticolo di Milano.
 -un sacchettino con del lattughino già mondato e lavato, recapitato stamani con orgoglio contadino dall' amico Dante.
 - una bacinella di cornetti già bolliti, avanzati dal pranzo di mezzodì, della stessa provenienza del lattughino,  mangiati senza condimento perchè già saporiti di natura.
 - sugo di funghi cucinato ieri con i chiodini regalati ieri l'altro da mio cognato il fungiàt.
- un vassoietto contenente un formaggio di capra artigianale, che mia figlia ha scambiato per una cheese cake (oh che bella torta); pur sapendo che non mi piace il formaggio di capra la mia amica me l'ha regalato per mia mamma che ne è ghiotta, solo perchè venerdì le ho fatto un favore.
- una intera slinzega, comprata da una mia collega che il week end scorso è andata a Bormio, e ne ha acquistata una in più.


 Insomma, quel che volevo dire già dal post precedente, se non avessi deragliato nel finale, è che è bello  aprire il frigorifero e sentire, oltre all' odore di cibo, anche il profumo dell' amicizia o anche semplicemente dei rapporti umani.

21 commenti:

  1. Buonissima la slinzega, anche se è da una vita che non la mangio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la mia amica sostiene che quella di Confortola è la migliore e le dò ragione. l'ho affettata come antipasto e ne avrei mangiata a crepapelle. notare che non sono ghiotta di salumi e carni.

      Elimina
    2. ah, forse che sei vegano?

      Elimina
    3. no, quasi vegetariano. pero' per esempio ti dico, per rane, lumache, agoni, persici, trote, quaglie perdo ancora la testa.

      ( e comunque ho quasi quarant'anni, sono vecchietto)

      Elimina
    4. mio cognato sa cucinare un risotto al persico con i pesci pescati da lui stesso che neanche uno stellato.
      per quanto riguarda rane, lumache, quaglie ... aiuto!!

      Elimina
  2. La cosa più bella è appunto unire cibo all'amicizia. Sono d'accordo :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, in effetti mi pare di ricordare dell'esistenza di un Miki mangereccio e godereccio! Dov'eri finito? Hai finito di cazzeggiare? :))

      Elimina
  3. Non so cosa sia la slinzega ( ... lo ammetto, oltre al latini, al greco antico, all' italiano ed al romanesco, non conosco, ahimè, altri linguaggi ), ma questo paninozzo ricolmo di delizie mi fà venire l' acquolina in bocca !
    Me lo offri, mia cara Silvia ??? ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh cavaliè, ora che monti sul destriero e arrivi in padania ... quel bel paninozzo ha già fatto la sua degna fine!!!

      Elimina
  4. E cosa non da sottovalutare, bello avere tante cose buone nel frigo di domenica, quando il tempo è bigio...

    RispondiElimina
  5. Di domenica ho quasi sempre figli e morosi/e a pranzo, perciò il frigorifero si svuota prima ancora di riempirsi!
    E se avanza qualcosa mio figlio se lo porta via per il pranzo in ufficio del lunedì!

    RispondiElimina
  6. ecco! giusto che mi stavo chiedendo come procedeva nel regno della scarrafona... direi a gonfie vele e frigoriferi guarniti

    RispondiElimina
  7. ahahah!
    guarda che alla scarrafona piace mangiare ma assai poco cucinare!

    RispondiElimina
  8. Io non la mangerei, essendo pessima cuoca, regalo invece le piante che produco e spero che evochino sentimenti positivi!

    RispondiElimina
  9. beh ... Sara ... ma ... per mangiare la slinzega non occorre saper cucinare ma solo affettare!!

    RispondiElimina
  10. Che bello e che buono, alla fine i cibi preparati con amore o con ingredienti che dentro di se hanno sentimenti come amore ed amicizia son quelli che si gustano meglio :)

    RispondiElimina
  11. Hanno quel buon retrogusto in più!
    Ciao Federica, chi sei? Come sei arrivata qui?

    RispondiElimina
  12. Cibo e amicizia.
    Bello.
    Saremo in sei domani a pranzo. Il coniglio è già affogato da ore nel salmì, domani preparerò anche la polente nel paiolo di rame.
    Poi un fuoco allegro acceso per una bella "balotta", come si dice qui.
    Previsto qualche fiocco, qui, anche se un paio di centinaia di metri più su.
    Cosa volere di più?
    Ecco,una bella nevicata anche un poco più in basso. :)

    RispondiElimina
  13. Che buono il coniglio in salmì, sono anni che non lo mangio.
    Ho voglia anch'io di neve, oltre che di coniglio.
    Ma la ballotta cos'è?

    RispondiElimina

Parla! Adesso o mai più!