lunedì 1 settembre 2014

Su 50 colleghi


questa sono io che faccio ciao ciao al collega
Su 50 colleghi, ce n'è solo uno che
mi risulta veramente insopportabile. 

In verità all'inizio mi sembrava pure un tipo simpatico, e se capitava ci scambiavo volentieri quattro chiacchiere;  avevo il sospetto, instillato da un altro collega,  che votasse il verme, ma non approfondii mai dato che la questione non mi interessava più di tanto: quando si tratta di lavorare non c'è opinione politica che tenga, o hai voglia di lavorare o non hai voglia. 
Poi avvenne che un paio di anni fa, in un momento di agitazione sindacale, io espressi chiaramente la mia opinione riguardo il fatto di scioperare, quel giorno,  "o tutti o nessuno", mentre lui  tacque limitandosi ad adeguarsi alle decisioni della maggioranza. 
Non so come riuscii a convincere anche i più incalliti crumiri, e così scioperammo. Tutti.
Da quel momento gli  andai giù dal pirlo e, se non mi tolse espressamente  il saluto, ci andammo molto vicini, del tipo che se poteva faceva finta di non vedermi. Non mi azzarderei a parlare di mobbing nei miei confronti, ma di stronzate sì.
L'origine dell'astio nei miei confronti non lo interpretai subito, ci misi un po' ad arrivarci. Capii che mi aveva messo un'etichetta: la sovversiva, la comunista, o qualcosa del genere.
Nel frattempo che lui mi metteva nel libro nero, io m'accorgevo di quanto fosse leccaculo coi capi e paraculo coi colleghi.
(I leccaculi non li ho mai sopportati, fin dai tempi della scuola)
Capii che la mia anima proletaria  cozzava contro le sue origini borghesi, che la figlia di operaio mai si sarebbe trovata in sintonia con il figlio di papà, che la mia schiettezza s'opponeva alla sua arte diplomatica, che la mia rusticità offendeva la sua fighettitudine.
Perchè vi tedio con queste menate?
Per annunciarvi, se la cosa dovesse interessarvi, che il collega fighetto si è dimesso, andrà a lavorare nell'azienda di papà.
Che colpo di culo, eh?
Se pensate che, su 40 colleghi, era l'unico che mi risultasse insopportabile fino in fondo, questa notizia per me è un autentico colpo di culo.

45 commenti:

  1. Sì, diciamo pure che hai avuto una gran botta.... di fortuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L' anno lavorativo è iniziato col piede giusto!

      Elimina
  2. Ce ne sono tanti, di questi ipocriti che, se proprio debbono cader giù ... trovano sempre un paracadute pronto e in grado di evitar loro i danni della caduta, e - che sia nella scuola o che sia nel lavoro - rompono davvero i coglion .... ehm ... le palle ai loro compagni !
    Proprio come sintetizzi Tu, li si riconosce facilmente dal fatto che sono ruffianissimi ( e succubi ) con i loro superiori e, in egual misura ( ed a volte ancora di più ... ) prepotenti con gli umili, oltre ad essere infami bossetti con i compagni che, per un motivo o per l' altro, dipendono da loro !
    Se te ne sei liberata .... meglio così ! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità non era uno che rompesse le palle, tutt' altro.
      hai presente quelle persone alle quali importa solo il proprio tornaconto, e lo perseguono ma facendo bene attenzione a che gli altri non se ne accorgano?

      Elimina
  3. Tu colpi di culo ne hai sempre avuti, o per aver incontrato la persona giusta al momento giusto oppure per avere perso quella sbagliata quando meno ci contavi. O ricordo male io?
    Anonimo Iacoponi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che affermazione gratuita!
      Non so proprio come fai a dirlo, neanche mi conoscessi da una vita!
      Bhà!

      Elimina
    2. Fra tanti dolci uno salato ci vuole.
      Non ti conosco da una vita? Un quinquennio non basta?
      E ti conosco bene.
      Anonimo io

      Elimina
    3. Guarda che carino! Sono riuscito a farmi accettare e riconoscere da questo coso, così adesso non sarò più anonimo. Lo considero un giorno fortunato, o un colpo di .... bacino per dirla alla Silvia.

      Elimina
    4. Scusa, dimenticavo: si scrive bah e non come lo hai scritto tu, naturalmente senza accento tonico, trattandosi di un'unica sillaba. mia farfalla.

      Elimina
  4. Ehehe
    La vita è capace di sorprenderti quando ... meno te lo aspetti.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche le persone!
      Ma fa parte del gioco!

      Elimina
  5. ma sono 40 o 50 i colleghi? comunquessia, uno potrebbe pensare che stai sciorinando una serie di luoghi comuni, proletario e borghesi non si vedono dai tempi di Gramsci. fighetti e figli di papà invece sopravvivono dagli anni '80. A mio parere al di là della provenienza conta la persona, se uno è stronzo, E' STRONZO. e questo mi pare uno di quei casi.
    LA cosa che mi colpisce sempre (e forse mi preoccupa) è quando dopo un qualche fatto, riusciamo a vedere la persona con occhi diversi, uno che prima pareva simpatico diventa un leccaculo ... queste sono illuminazioni rare e preziose.
    per concludere confesso che a me accade il contrario di 40 o 50 colleghi solitamente quello simpatico è uno solo. e se ne va a lavorare altrove perchè non sopporta l'ambiente di lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. saranno più 40 che 50, volevo confondere le idee a eventuali spie:D
      Davvero hai un collega amico che se ne va?
      Che peccato!
      La mia amica è in maternità e al secondo giorno di lavoro mi manca già :/

      Elimina
    2. uno su mille ce la fa.... meglio che si salvi il fegato adesso. così poi potrà prendersi la cirrosi quando sarà in pensione abusando di alcolici

      Elimina
    3. Il momento del pensionamento è assai più critico per l'uomo che per la donna, che prima di arrivare all'agognata meta è già stata prenotata per le più svariate incombenze.

      Elimina
  6. 1 su 50 da non crederci. Quindi, una riunione condominiale scivola in armonia fino alla fine, senza dover far quelle deleghe e svincolarsi da inutili discussioni. Ehm....quanto costa il mattone dalle tue parti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma no uno su 50 nel senso che era quello che più mi stava qua, non nel senso che con gli altri 49 sono amicona!

      Elimina
    2. Però non parlavo di colleghi di condominio, che ti stavi fumando mentre leggevi? :)))

      Elimina
    3. Tutto collegato. Dei buoni colleghi prima poi devono andare nelle proprie case, chi da scapolone e chi da scapocchione, quindi, letto in gran numero di colleghi che possono andare bene per il quieto vivere ti ho chiesto il costo del mattone. Io mi adatto in qualsiasi posto della terra perché è di mia proprietà. Poi, se lavori dentro una multinazionale cinese, dove la maggior parte sono cinesi, e si usa fare lavoro e vita dentro l'azienda, non mi sarei mai sognato di chiederti il costo a metro quadrato. Diciamo che mi piace sorseggiare del vino rosso o primitivo invecchiato perché quello nuovo anche se lo bevo non lo gradisco perché aspro. Il fumo fa male, molto male.

      Elimina
    4. che schifo il vino ROSSO!
      Di qualsiasi colore, ma non rosso :D

      Elimina
    5. Immagina che nella nostra penisola salentina si beve molto il rosato...mancu lu mieru ci fanno bere!

      Elimina
  7. Per esperienza so che per ogni collega insopportabile che se ne va c'è n'è un altro che insopportabile ci diventa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è n'è?
      Si, è una possibilità da prendere in considerazione.
      Certo che tu a rassicurare gli amici sei un mago;)

      Elimina
    2. Ops, maledetta correzione automatica del tastierino dello Smart Phone

      Elimina
    3. Vogliamo parlare di quanto sia invadente quella cosa lí?
      Ci si mette più tempo a correggere le correzioni sbagliate che a rileggere e correggere per i fatti tuoi!!

      Elimina
    4. C'è un modo per disattivarla ma a me torna utile perché i tasti sono piccoli e finisco sempre per digitare la lettera sbagliata.

      Elimina
    5. Io mi sono sottoposta a un intervento chirurgico di affusolamento del dito medio dx

      Elimina
  8. A me la cosa che mi preoccupa di più è che i colleghi, nel giro di un post, sono passati da 50 a 40: MINCHIA LA CRISI!!!!

    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma noi dai
      Ci sono anzi state le riconferme di contratti a termine che a luglio non sembravano affatto scontate...
      una ventata di gioventù che mi garba assai!

      Elimina
  9. Ma nel titolo sono 50 poi nelle ultime righe sono 40 allora quanti sono?scherzi a parte ,spesso i simpatici all'inizio si rivelano con il tempo i più str*** . Per esperienza ti dico che bisogna sospettare di tutta quest simpatia perche spesso è solo leccaculismo occultato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo,
      Io generalmente diffido dai "simpaticoni", preferisco le persone più discrete.
      a volte i simpaticoni si rivelano degli egocentrici patologici, sempre in cerca di una platea applaudente.
      Ciao cafè, si vede che ogni tanto ti bevi un ristretto che ti sveglia dal letargo ... Per poi ripiombarci subito dopo :DDDai scherzo!!

      Elimina
    2. Scherzi? ma guarda che sono in letargo veramente.Si sta benone,ogni tanto mi sveglio,leggo qualche blog,mi guardo in giro poi ritorno a dormire.
      ciao

      Elimina
  10. Io sono antipatico, così dicono in giro. Quindi, puoi mettere la mano sul fuoco che non ti bruci. Non penso sia illusionismo o un miracolo, penso sia solo una questione di sangue che scorre dentro le vene. No, non sono un estintore......ciao!

    RispondiElimina
  11. Se sei antipatico potresti anche starmi simpatico, ma tranquillo che io la mano sul fuoco non ce la metto per nessuno, e che cavolo di mani ne ho solo due e mi servono entrambe!

    RispondiElimina
  12. Forse sono come il vino, ho bisogno di un po' di tempo per essere gradito anche dal palato. Eppure ci sono pittori che disegnano su tela con i piedi, senza pensare che ci sono uomini e donne che sprovvisti di arti superiori fanno tutto con i piedi. Quindi, ci sono momenti della nostra vita che si può mettere a rischio una mano e sopravvivere nel caso di perdita nello stesso modo di prima. Chi non rischia non rosica. Ps: Io per questo fattore di rischio ho perso anche la testa, ma come puoi notare in questo momento sto interaggendo con te.

    RispondiElimina
  13. Una sola gi certo
    Però ho dovuto rileggere il commento sopra per capire cosa diavolo stessi dicendo

    RispondiElimina
  14. Oggi una collega mi raccontava di essere stata nel Salento, le ė piaciuto molto ma da quel che mi diceva d'estate dev'essere un Carnaio!

    RispondiElimina
  15. I tentacoli del polipo si rigenerano perché privi di ossa, quindi, per far rigenerare le ferite ad un essere umano lo può fare solo il cervello. Ecco perché, la mano la metto sul fuoco perché il mio cervello privo di ossa (e di neuroni) mi aiuta molto. Si, sto su una zona dove i turisti non mancano, per questo preferisco settembre! Sono un orso e mi piace stare solo con poca gente....

    RispondiElimina
  16. E il profumo del mosto lo rende ancora più bello. Lo sento, inizio a sentirlo.

    RispondiElimina
  17. Secondo me tu nel tino del mosto ribollente ci sei caduto da piccolo, a testa in giù =)

    RispondiElimina
  18. Nella mia zona nacque così il primo vino DOC. Nella tua, scivolato qualcuno?

    RispondiElimina
  19. che vuoi che ne sappia, se t'ho detto che il vino mi schifa!
    ah ho capito cosa vuol dire vino D.O.C. : di omo caduto!

    RispondiElimina

Parla! Adesso o mai più!