sabato 7 settembre 2013

se me ne sto qui


Se rido se piango ci sarà un motivo,
se penso se canto mi sento più vivo,
se vinco se perdo rientra nel gioco ...


Se me ne sto in questa cucina di 30 gradi celsius ci sarà un motivo ...


Ho nella pelle la freschezza della doccia fredda e nei capelli l'umido del "niente phono oggi per favore", e non vedo l'ora di sdraiarmi sul letto, nella mia camera semibuia, a terminare la lettura di 1Q84. 

C'è solo un motivo  a trattenermi  in questa cucina di 30 gradi celsius, nella quale ho sfacchinato dalle 8 alle 5 orario continuato.
Perchè 

c'è sempre un motivo
a volte nascosto a volte intuitivo 


e il motivo è l'attesa di qualcosa.
Che può essere il suono ovattato emesso dai tappi dei barattoli che stanno sterilizzando nei pentoloni: quando raggiungono l'estasi del sottovuoto fanno "top, top", come botti di petardo che scoppiano sul fondo del mare.
E' un rumore che ha una sua bellezza interiore. 

E cammino cammino vado incontro al domani
mi sento più forte se ti tengo le mani


48 commenti:

  1. Risposte
    1. impossibile darmi torto, jean.
      andresti incontro a un brutto quarto d'ora. :))

      Elimina
  2. Risposte
    1. no, per quelli ho già dato fino a vedere rosso invece che nero come zucchero.
      dopo i pelati mi sono lanciata con le confetture, almeno con quelle cambi un po' il colore.

      Elimina
  3. Molto bello il libro, l'ho letto anche io qualche mese fa
    Ma stai sempre in cucina a spignattare?
    e non ti avanza nulla da condividere con gli amici blogger che detestano cucinare????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. terminato ier sera.
      il finale mi ha lasciata interdetta fino a quando ho scoperto che c'era un secondo volume. che storia! a dir la verità non sarebbe nemmeno il mio genere, ma con certi livelli di scrittura non serve a niente fare tanto gli schizzinosi.
      vero! da quando sono tornata dalle ferie non faccio che cucinare.
      dev'essere una mania, di quelle che mi vengono periodicamente, come i quarti di luna. (quella d'ordinanza)
      cucino sempre in regime di abundancia, quindi ce ne è anche per gli amici blogger che.
      l'importante è sapersi adattare, dato che la mia cucina è abbastanza ... ehm ... fantasiosa :))

      Elimina
    2. mi so adattare facilmente
      aggiungi pure una sedia che arrivo ;-)

      Elimina
    3. Lo immaginavo, uno che mangia pancetta e bacon al mattino!
      La sedia è qui, passa quando vuoi e con chi vuoi ...
      non una truppa però!!

      Elimina
    4. facciamo settimana prossima
      oggi ho dovuto ingaggiare una dura battaglia con dei cacciatorini

      Elimina
    5. e vada per settimana prossima!
      scommetto che la battaglia l'hai vinta tu ... ma mi pare un vincere facile ;)

      Elimina
    6. sarà anche un vincere facile, ma qualcuno doveva pur farlo !!!!

      Elimina
  4. Hai fatto bene ad aspettare, mia zia se li era dimenticati sul fuoco ed è rientrata in cucina nel momento in cui scoppiavano per via dell'eccessivo calore dovuto all'acqua che nel frattempo era completamente evaporata. Grande spavento di mio zio nel trovarsela davanti ricoperta di quello che lui aveva pensato essere sangue, e invece era pomodoro. Mia zia non si è fatta nulla di grave, le pareti della cucina invece...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi parenti sono uno spasso, come te.
      Dev'essere qualcosa di genetico che vi passate.
      Mi fai così ridere che quando non trovo un tuo commento me ne dispiaccio.
      Anch'io ieri mi stavo dimenticando i barattoli sul rogo ... per fortuna dopo la doccia sono tornata qui a prendere qualcosa e ho sentito il fantomatico "top top", che poi non tutti i coperchi fanno top, alcuni fanno tip.

      Elimina
  5. Beh, stare in cucina è sempre UN OTTIMO MOTIVO^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto increscioso MOZZZ è che da quando sono tornata dalle ferie HO SEMPRE FAME!!
      Leggo Murakami e, pur essendo prevenuta verso la cucina giapponese, mi metto a fantasticare su che sapore possano avere i gamberi allo zenzero o su che colore possa star bene a un tom collins, che non ho nemmeno capito che tipo di bevanda sia.
      Ieri Tengo (il protagonista) stava semplicemente cucinando dei fagiolini e mi è perfino venuta voglia di mangiare i fagiolini !!

      Elimina
  6. A me viene sonno a molto meno che 30 gradi Celsius...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece non riesco a dormire, tormentata dal mal di testa.
      stanotte mi sono svegliata, sentivo dei rumori nel bosco, sono uscita sul balcone senza riuscire a capire cosa fosse quel "tzzz .. tzzz .."
      il bello è che g., che non ha i miei problemi d'udito, non sentiva niente.
      stamattina siamo arrivati alla conclusione che i casi sono due:
      o lui va dall'otorino o io dallo psichiatra :))

      Elimina
    2. Non so lui, ma tu non mi sembri un caso che interessi troppo uno psichiatra, forse uno scrittore...o un pittore.
      Pensa che bel titolo da quadro moderno: "Donna affacciata al balcone di notte per interpretare un ignoto tzzz..tzzz..", e un quadro semibuio attraversato da lampetti che lasciano intravedere un volto
      diafano in trasparenza, magari proprio il tuo!

      Elimina
    3. la cosa strana è che ho cominciato a sentire questo tzzz appoggiando la testa sul cuscino, come un dakota che con l'orecchio a terra percepisce l'arrivo dei bisonti o -sciagura- dell'uomo bianco. Nel momento in cui la sollevavo, il rumore svaniva.
      Stamattina c'era un picchio che faceva un verso simile, ma g. Dice che è impossibile l'abbia fatto anche stanotte, e anch'io non sono certa che fosse lo stesso tzzz..
      Tzzz, tutto a posto in quel di Cervignano?

      Elimina
    4. Insomma facevi come gli Apache o i Sioux! Anche questo potrebbe essere un bel titolo per un quadro: "Donna bianca che ascolta l'arrivo del destino attraverso il suolo". Pensaci, potrebbe essere un buon investimento per entrambi. Sai come si dice? Mangia con chi vuoi, bevi con chi vuoi, pernotta con chi vuoi ma se hai bisogno di un ritratto devi avere l'artista che te lo dipinga. Dopo tutto ogni mangiata e ogni bevuta finiscono nel cesso; a volte al mattino ti alzi dal letto più stanca di quando ci sei andata, ma un quadro d'autore più passa il tempo più acquista valore.
      Tutto a posto in quel di Cervignano: sto profondamente meditando...come promesso.
      Ciao yedidì.

      Elimina
    5. Ho scritto Dakota invece che Lakota , la tribù di Cavallo Pazzo.
      Il mese scorso ho letto "il mistero di Cavallo Pazzo e la tragedia dei sioux", di Vittorio Zucconi. Molto Bello. Non sapevo che Zucconi scrivesse così bene.
      E quindi Buona Meditata ... o meditazione, come preferisci.
      Attento a non picchiare la capoccia contro l'ombrellone, quando inizi a levitare!

      Elimina
    6. Quale ombrellone? Ah, quello per la pioggia? Infatti qui sta diluviando.
      Zucconi scrive benissimo, come pure parla, ma tu non hai un genere letterario, vai su tutti. Questo può essere anche molto positivo. Bisogna saper guardare le cose sempre da ogni lato.
      Anche questo pensierino è frutto della mia "meditata".
      Ciao yedidì, io insisto, mi piace sto yedidì.

      Elimina
    7. Non so come ma ha ribadito. Io lascio altrimenti qualche malpensante potrebbe pensare a chissà cosa.

      Elimina
    8. ripetita juvant.
      qui ieri la protezione civile ha dato l'allerta per la notte ma poi non è sceso un goccio d'acqua. tanto meglio per i miei fichi.

      Elimina
    9. Solo per i fichi? Non per i pomodori? Comunque sappi che qui siamo nel Friuli, notorio pisciatoio italico.
      Buona notte, yedidì.

      Elimina
    10. Siiii anche per i miei amati pomodori!
      Ho delle piante ancora cariche di frutti, se non viene brutto tempo ne mangio fino a fine settembre.
      Su una di queste, dalla quale presumo di avere già raccolto qualcosa, oggi ho contato ben 37 perini grandi come ...
      ... come una pera! (ah, ecco da dove viene il nome perini! ci sono arrivata adesso!)
      E adesso è arrivato pure il temporale ... va bene, basta che non mi spacchi la pianta da 37, che è già abbastanza provata di suo.
      Buona notte, stasera a letto presto.

      Elimina
    11. Ero partito per aggiungerla qui la poesiola perché pensavo non ci fosse il nuovo così ho preferito lasciarla là, ma passava anche qui dai 37 perini grandi come pere.
      Va bene lo stesso, solo per puntualizzare.
      Cerea.

      Elimina
  7. Che bella l' attesa...e che bella la sensazione di quando arriva "Qualcosa" che tanto abbiamo aspettato !! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta!
      stanotte tra le altre cose ho dato un'occhiata al tuo blog, è veramente fresco ... come un gelato ...
      a presto :)

      Elimina
  8. E oggi cosa hai cucinato da conservare? A me piacerebbe trovare qualche funghetto da mettere sott'olio. Così tante ore in cucina con il caldo uccidono, capisco il tuo desiderio di camera semibuia dopo una bella doccia, in santa pace, buona lettura, ciao brunella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I funghi non li trovi nemmeno dall'ortolano: è stata un'estate secca, hanno bisogno di pioggia.
      Mio cognato va in ferie sempre nello stesso posto con l'unico scopo di raccogliere funghi -sempre nello stesso bosco, sempre sotto lo stesso pino- ed è tornato gnecco come un tappello.
      Dicono che forse si troveranno a metà ottobre.
      Ieri è stata giornata di fichi per me.
      Al mattino ho aiutato G. a raccoglierli, ne ho portati un cesto a mia mamma un cesto a mio suocero un cesto l'ho messo in frigo e il resto in pentola.
      Stavolta con lo zucchero, anche perchè l'agar l'avevo già finito con la marmellata precedente. Poco però, anche perchè i fichi sono già molto dolci di loro.

      Elimina
    2. @Brunella
      oggi volevo fare una crostata con la marmellata di fichi avanzata ieri, volevo usare anche della ricotta che mi scade lunedì, ho trovato questa ricetta.
      http://pentoleeallegria.blogspot.it/2011/09/crostata-di-fichi-ricotta-e-mandorle-e.html
      ho sfornato adesso, mi sembra okay!

      Elimina
    3. guarda che da noi di funghi ne trovi a iosa
      e anche i fungiat che si perdono nei boschi, e poi ti tocca recuperarli con l'elicottero

      Elimina
    4. Un "fungiàt" che si perde nel bosco NON E' un vero fungiàt!

      Elimina
  9. caspita ... ma le piastrelle a 30 gradi celsius come sono? refrattarie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbero fare delle piastrelle refrattarie agli schizzi: ieri a un certo punto la marmellata si è messa in testa di essere un vulcano e si è messa a spruzzare magma incandescente non accontentandosi delle piastrelle ma esagerando sulle mie mani, sul fornello, giù per il forno, sul pavimento. Acccccccc ....

      Elimina
  10. Ma dove trovi la voglia e il tempo per passare una giornata in cucina? che sia la passione?

    RispondiElimina
  11. Cafè, E' LA FAMEEE!!!
    E dato che non mi fido dei cibi preparati da estranei, ME TOCCA CUCINA'!!

    RispondiElimina
  12. Io questa sera ho fatto il pollo al forno con un piccolo trucco, poco sbattimento e tanta resa.

    RispondiElimina
  13. condividere il piccolo trucco no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È molto semplice un pollo il sacco per forno della cuki un po' di spezie e 45 min. Di microonde voilà la cena. Mi sono dimenticato il contorno....

      Elimina
  14. Risposte
    1. No non avrà la pelle croccante ma viene un po' come al tegame, provare per credere.

      Elimina
  15. Uh, non avevo descritto il clic clac dei coperchi di barattoli/bottiglie sterilizzati quando, nel raffreddarsi passano dalla sovrapressione alla sottopressione (vuoto).
    Bella la penellata acustica! :)

    RispondiElimina
  16. sovrappressione, sottopressione ...
    ... sei homo de scienza, walker!
    non ho capito se la pennellata acustica sia celentano o il clic clac,
    but don't matter, it's not an important question :)

    RispondiElimina

Parla! Adesso o mai più!