domenica 21 giugno 2020

vecchi alberi di mele


Ci hanno fracassato i cabasisi per decenni con la storia della secessione- forse indipendenza- accontentiamoci dell'autonomia.
Ci hanno fatto alzare il sopracciglio e cadere le braccia con gesti inconsulti quali lo  sfregio della bandiera e delle istituzioni, i brindisi con l'acqua del Pò e altre carnevalate di cui ho fortunatamente perso memoria.
Ci hanno fracassato i timpani con Padroni a Casa Nostra, Roma ladrona a casa sua, No euro, fuori dall'Europa  e altri mantra che di certo non passeranno alla  Storia come aforismi di grande levatura mentale.
vecchi alberi di mele, non sostituiti benchè anteconomici.
cose che un leghista non potrà mai capire. 
Poi sono entrati a Roma ladrona, hanno ottenuto autonomie regionali, si sono accaparrati il grande Nord, ma anche lo smemorato Sud.
Adesso, davanti allo sfacelo della sanità lombarda, invece che assumersi le responsabilità dicono che la colpa è del governo centrale, e davanti alla crisi economica senza precedenti chiedono l'elemosina a quell'europa che hanno sempre schifato.

20 commenti:

  1. Ohps, per vie traverse siamo finiti su argomenti simili, oggi.
    Guarda, da ex lombardo ora che sono 22 anni in Emilia posso dirti che i rossastri-arcobalenghi, qui, non solo non sono meglio ma sono peggio in quanto hanno l'aggravante della ipocrisia e delle menzogne di sinistra.
    Un po' come gli antifascisti che sono più violenti e criminali dei fascisti con l'aggravante di una ridicola pretesa di superiorità morale (insomma l'assassino che fa il predicone a chi ti ha mollato 'no schiaffo).
    Insomma, al peggio non c'è limite.

    Si tratta di cultura, anche una forma di conservatorismo intelligente che riconosce quanto buono del passato e sappia DISCRIMINARE (una parola tabù nel cretinismo progressista della cacca politicamente corretta che impera da anni).

    Infine, padroni in casa propria: il problema è che questa ovvietà è stata talmente inficiata dai razzisti anti, xenofili, ugualizzatori sinistri che... è necessario ribadire che si è padroni nella propria casa. Sarebbe come dire che si è arrivati ad un punto in cui è necessario ricordare che l'acqua è bagnata a qualche manipolatore di utili idioti che vorrebbe farti credere, martellandoti da mane a sera, che possa essere anche asciutta, per i "diritti" delle acque "asciutte".
    Capisci, Silvia, come il problema sia la adulterazione della realtà e non il volerla osservare!?

    Elemosina in Europa!? Si arriva alla orribile farsa di quello con la Lamborghini che si vuole far pagare le spese condominiali dal condominio vicino.

    In quanto alla malasanità lombarda, puoi sempre rallegrarti e consolarti guardando a quella calabrese o campana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sanità lombarda era considerata l'eccellenza, al contrario di quelle da te citate.
      Essere padrone a casa propria nella testa di un leghista equivale a essere padrone di, ad esempio, inquinare.

      Elimina
  2. diciamo che ormai le cose non sono più recuperabili e nemmeno NOI del partito degli under 70.000 potremmo farcela.
    Certo di persone in gamba e capaci ne abbiamo avute, vedi er nano, ma impossibilitate a qualsiasi azione. Ricordo ancora quando abolì le licenze commerciali, quando cercò di modificare il catasto a mq lasciando libertà ai cittadini di allargarsi il bagno od il salone senza pagare gabelle comunali, quando cercò di far ampliare del 20% la cubatura e subito qui a roma il comune la limitò solo per le ville al disotto dei 1000 metricubi, etc, etc
    Il male più grande è la legge elettorale lasciata alla volontà dei politici che la rimodulano proprio per evitare la loro scomparsa, già con un doppio turno alla francese si potrebbe avere una scianza per il nostro caro amato variegato generoso immaginifico bobbolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ritengo che un meccanismo tecnico come la legge elettorale non possa incidere granché sul ghiaccione (iceberg) la cui parte sommersa è costituita da antropologia, storia, consuetudini, morale, insomma la "cultura".
      L'unica vera medicina sarebbero iniezioni massicce di responsabilità ma non c'è nulla di più indigesto a questa miscela tossica di
      o - "chiagni e fotti" meridionale
      o - perdonismo cattolico
      o - ugualismo comunista
      tre robacce che collaborano sinergicamente alla promozione del peggio, dei furbastri alla repressione del talento, dei capaci.
      Basti pensare alla magistratura marcia che non deve rispondere di nulla a nessuno, di fatto un ordine sovversivo e antidemocratico con finalita' politiche, un corpo antidemocratico e sovversivo, vedi l'ennesimo merdaio verminaio del CSM, di Palamara ("facciamo fuori Salvini") ha dimostrato un'ennesima volta.
      Vuoi rovinare una persona/un ente e ottenere il peggio da lei/esso? Togli la responsabilita' (o, peggio, lasciala come simulacro, pene ridicole o pure draconiane e MAI applicate).

      Elimina
  3. Quel parlare alla "pancia" della gente ha prodotto la cecità che ci circonda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse preferisci il parlare delle menzogne dei "diritti" al contrario, come quello del reificare delle poracce a macchine produttrici di bambini da catalogo per il baloccamento di costellazioni improbabili di cososessuali!? I diritti dei più deboli, i bimbi, ad un padre e una madre, annientati...
      O il razzismo anti o autorazzismo travestito da antirazzismo!?
      Lo sfruttamento della guerra alle classi (in si sinistrese) subalterne, la guerra ai proletari italici, camuffato da "diritto" (?) all'immigrazione "senza se e senza ma" (gli slogan sono sempre stupidi ma quelli pseudocolti della sx sono ancora peggio) all'immigrazione di massa!?
      Vogliamo la magistratura dei "colti", una castalie sovversiva con i suoi golpe, che si definisce, nella sua parte più eversiva, "democratica" (sì, democratica come la DDR)!?
      L'antifascismo dell'eccidio di Argelato (fratelli Govoni) o delle torture, stupro collettivo continuato e assassinio di Norma Cossetto!?
      Ah il parlare alla pancia e la lobotomizzazione delle masse tramite lavaggio del cervello...
      Già.

      Elimina
  4. Non ho capito se un uomo in cammino non ha niente da dire ma lo dice molto bene, o vorrebbe dire qualcosa ma lo dice molto male.

    RispondiElimina
  5. Walker ha tante frecce al suo arco, tuttavia la sintesi di pensiero nonché la chiarezza dell'esposizione non rientrano tra i suoi pregi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo apprezzo quando pratica l'ecologia non delle parole ma dei fatti!

      Elimina
  6. Stavolta mi sembra che (l' ottimo) Walker abbia fatti la pipì fuori dal vaso, e che della Storia, non sappia ( o non voglia sapere ) alcunchè !
    Parla dell' Antifascismo "peggiore" del Fascismo, come se le Leggi Razziali siano state emanate dall' Antifascimo, o che, da questi anzichè dal Duce, la povera Italia sia stata trascinata a schierarsi con il Nazismo nella devastante seconda guerra mondiale !
    Ma allora, mi chiedo : "Non saranno stati i sinistri "Sinistri" a far sì che Adamo e Eva fossero cacciati dall' Eden ??? E le indegne Crociate .... non furono provocate e guidate dai nefasti "Sinistri" al grido di Deus Vult" ???
    Ah .... che bello, legger la Storia, come fà (l'ottimo) Walker 'a cazzo di cane', o per dirla alla francese, 'a membro di quadrupede' !

    RispondiElimina
  7. Ciao Cavaliere come stai? I piccolini come stanno?

    RispondiElimina
  8. I piccoletti ??? Stanno con noi al mare .... e si divertono un mondo ! 😀
    Io ??? Cunsì cunsà .... e, non di rado, leggo commenti come quelli dell' ottimo Walker che mi fanno agghiacciare la pelle ! E mi dico ... "Diobbono, possibile che costui che in altri momenti mi apparve serio ed equilibrato, ora dà di testa ??? Cosa gli è successo ??? Perchè s' è messo a rileggere la Storia come un revisionista d' accatto ??? Boh .... la risposta ai Posteri, poichè io non ci ho capito una bella e amata minchia ! 🙄

    RispondiElimina
  9. E come Darti torto?
    Un bacio ai piccoletti!

    RispondiElimina
  10. Grazie della visita Silvia!Saluti OLga

    RispondiElimina
  11. eh ma gli italiani dimenticano tutto molto velocemente, purtroppo.

    RispondiElimina
  12. È così caro il mio Ernest!

    RispondiElimina
  13. Mi piace il tuo post, e credo proprio che tu abbia ragione.

    RispondiElimina
  14. Grazie. E ti piacciono anche quei meli vetusti?
    Io ne conservo un bel ricordo.
    Domani parto per le vacanze e dovrei passare da quelle parti.

    RispondiElimina

Parla! Adesso o mai più!